Quand’è il momento giusto per una stampante nuova?

 

“Il momento giusto per una nuova stampante è quando quella che ho smette di funzionare”.
Beh, sono totalmente d’accordo… a metà!

Ovvero: penso che sia uno spreco sostituire una cosa che funziona, è utile invece guardare oltre. Se hai fatto scorta di consumabili in modo disattento rischi di ritrovarti con toner o cartucce inutilizzabili perché non hai più la stampante che li usa. Hai idea di quanto sono costati quei toner che sono li fermi sullo scaffale da una vita ormai? O quelle cartucce finite in un angolo polveroso del magazzino?

Sai qual’è il costo più sottovalutato quando c’è da sostituire una stampante? Pare una sciocchezza, ma sono i consumabili sullo scaffale!

Gioca d’anticipo allora! Ti suggerisco tre soluzioni:

  1. cambia la stampante quando manda chiari segnali di stanchezza (carta che inceppa, fogli sporchi, rumori sinistri), prima che tutto sia perduto e ti ritrovi fermo. Ma soprattutto, approfitta per prendere la decisione quando i consumabili installati sono finiti e non hai scorte sullo scaffale. Quando queste due condizioni si verificano la macchina raggiunge il valore economico minimo, perché è facile rendersi conto che una stampante senza consumabili ha un valore vicino allo zero.

  2. valuta un contratto di noleggio, nell’ottica di pagare per un servizio, non per un oggetto che perde rapidamente valore

  3. se non vuoi rinunciare alla proprietà dello strumento, ci sono sistemi con i quali lavorare a scorta zero di consumabili senza rischiare di restare senza.

Chiedimi se valgono qualcosa prima di acquistare una nuova stampante: info@jollyforniturestampa.it , ti rispondo io direttamente.